Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Shoah e nazismo

A Bellaria due querce per i Giusti

Il 24 aprile 2004 due querce del Parco Urbano saranno dedicate al maresciallo dei Carabinieri Osman Carugno e all'albergatore di Bellaria Ezio Giorgetti, che nascosero e protessero un gruppo di ebrei in fuga tra la fine del 1943 e la Liberazione.


Testimonianze conto la Shoah e il genocidio armeno

Una conferenza alla Casa della Cultura con testimonianze sui primi genocidi del Novecento e la presentazione degli Atti del convegno "Si può dire sempre un sì o un no". I Giusti contro il genocidio degli armeni e degli ebrei" (Padova, dicembre 2000).


Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

La storia

Leonida Calamida

Il partigiano che rischiò la vita per recapitare i documenti falsi agli ebrei in fuga