English version | Cerca nel sito:

Shoah e nazismo

Storie mai raccontate

Il sito di Yad Vashem dedica una mostra online allo sterminio degli ebrei nell'ex Unione Sovietica.
Foto, documenti originali, video e testi didattici illustrano una persecuzione troppo spesso taciuta dai regimi comunisti.


Le ragazze dello swing

In onda in prima serata la miniserie sul Trio Lescano ideata da Gabriele Eschenazi, che ne è anche coautore.
Le giovani cantanti, di origini ebraiche, furono costrette a nascondersi quando entrarono in vigore le leggi razziali e aiutate dalle domestiche.
La loro vicenda è raccontata anche in un libro dello stesso Eschenazi, Le regine dello swing.


"Volevo essere testimone" - un soldato inglese si rinchiuse ad Auschwitz

La Fondazione Wallenberg celebra la figura di Denis Avey, un soldato britannico che entrò volontariamente ad Auschwitz con uno scambio di persona per poter vedere la realtà nascosta dal filo spinato. Rimase nel campo fino al termine del conflitto e di quest'esperienza racconta: "Ho visto l'inferno in terra".


Ambiveri e De Beni ricordati a Calcinate

Nel parco di viale Olmi le prime targhe dedicate a Betty Ambiveri e Benedetto De Beni, che hanno salvato alcuni ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.


A Seveso un giardino per Giacomo Bassi

Il 23 maggio 2010 Il Giardino dei Gelsi di via Verona è stato intitolato al segretario comunale che nel 1943 ha messo in salvo una famiglia di ebrei. Gli studenti del Liceo Frassati hanno realizzato una mostra sulla sua vita.


Salonicco '43 a Milano

Lo spettacolo dedicato al console Guelfo Zamboni sarà al Teatro Franco Parenti di Milano il 22 febbraio. L'iniziativa rientra nel programma di commemorazioni previsto dall'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano, di cui fanno parte il Comune di Milano, la Comunità Ebraica e il Comitato per la Foresta dei Giusti-Gariwo.


Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

Il libro

Perlasca

Marco Mastragostino e Armando Miron Polacco

La storia

Simone Veil

sopravvissuta alla Shoah, prima donna Presidente del Parlamento europeo