Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Shoah e nazismo

​Quale battaglia? Sull’utilità e il danno dello “spazio” per la vita

La pubblicazione della prima edizione critica italiana autorizzata del Mein Kampf è stata prevalentemente interpretata sui media come un’opera antipopulistica e “veritiera”. In parte, l’inferenza è corretta. Ma non è del tutto precisa. Di Vincenzo Pinto


Il Kanun

Nella tradizione albanese esiste un codice centenario che si chiama Kanun. Una legge del Kanun spicca tra le altre e fu alla base di un comportamento umano e morale verso gli ebrei albanesi, verso migliaia di profughi dai paesi dei Balcani e più tardi (nel 1943) anche verso migliaia e migliaia di soldati italiani dopo l'invasione tedesca dell'Albania.


"Per questo ho vissuto"

Sami Modiano è nato a Rodi nel 1930 da papà Giacobbe e mamma Diana. Ha una sorella più grande di tre anni, Lucia, e una grande famiglia, la comunità ebraica dell’isola. Dal luglio 1943 per lui inizia l'orrore: il viaggio verso Auschwitz e la vita nel lager nazista, da cui riuscirà a salvarsi.


Quando il passato ricorda il presente

Le celebrazioni a Malta della Giornata della Memoria sono l'occasione per ascoltare la toccante testimonianza di Sami Modiano, ebreo di Rodi sopravvissuto ad Auschwitz, e conoscere da vicino il lavoro di MOAS, l'organizzazione creata da Regina e Christopher Catrambone impegnata nel soccorso ai migranti. 


I nostri angeli custodi musulmani

Il sito americano I am Your Protector. org è una miniera di storie antiche e nuove sui migranti, e in particolare i musulmani, che hanno condiviso con gli occidentali l'impegno a rendere questo mondo un posto migliore. Proponiamo a storia di Noor Inayat Khan, una principessa sufi che ha dato la vita per la lotta contro il nazismo.


"Un presidente che ci condanna alla mediocrità"

Samuel Heilman racconta su Haaretz di quando, tanti anni fa, sbarcò in America dopo che la sua famiglia era scampata alla Shoah in Germania. Da allora, migliaia di migranti hanno costruito il successo degli USA, e bloccare le frontiere come sta facendo Donald J. Trump può solo consegnare questo grande Paese alla mediocrità


Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

Multimedia

Il mondo arabo e la Shoah

Antonio Ferrari per la rubrica del Corriere "Voci dal Vicino Oriente" di Corriere.it

La storia

Luigi Baldan

L’internato militare nei campi di lavoro nazisti che aiutò le ragazze ebree nel lager di Sackisch – Kudowa, in Polonia