English version | Cerca nel sito:

Sessant'anni di diritti umani: 1948 - 2008

crimine di Genocidio e Dichiarazione dei diritti dell'uomo

Raphael Lemkin con altri esperti (fonte Wikicommons)

Raphael Lemkin con altri esperti (fonte Wikicommons)

Il 9 dicembre del 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la “Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di Genocidio” e il giorno successivo adotta la "Dichiarazione universale dei diritti umani".

Approfondimenti a cura del Comitato Foresta dei Giusti


I Genocidi 
Raphael Lemkin

9 dicembre 2008

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

Multimedia

La farfalla

I bambini della scuola dell’infanzia Sergio Sguerso, I.C. Savona 1 - Don Andrea Gallo. In occasione del Giorno della Memoria

La storia

Don Gaetano Piccinini

intraprendente nelle imprese di bene, dal 2011 Giusto fra le Nazioni