English version | Cerca nel sito:

Totalitarismi

Il nuotatore birmano Win Htet Oo rinuncia alle Olimpiadi come protesta contro il governo militare


Un promettente nuotatore del Myanmar chiede al Comitato Olimpico Internazionale di vietare al Comitato Olimpico del Myanmar di rappresentare il Paese ai prossimi Giochi di Tokyo, dicendo che questo "non condivide i valori olimpici". Dal golpe di febbraio le forze di sicurezza guidate dal generale Min Aung Hlaing hanno ucciso oltre 800 persone e impedito ogni forma di protesta pacifica, arrestando più di 4000 manifestanti.


Naval'nyj, il blogger che dà voce all'opposizione in Russia

In un sistema autoritario, che monopolizza la competizione politica e i media, Naval'nyj ha creato un canale di informazione indipendente, che raggiunge decine di milioni di persone con inchieste sul potere, e ha spinto i cittadini a protestare. Lo racconta in questa intervista Niccolò Pianciola, professore associato di Storia alla Nazarbayev University a Nur-Sultan, Kazakhstan, esperto di colonizzazione russa in Asia e stalinismo, e tra i componenti dell'associazione Memorial Italia.


Storia di Jurij Dmitriev, cosa significa fare memoria in Russia

Abbiamo intervistato Andrea Gullotta, docente dell'Università di Glasgow, esperto di storia e letteratura del sistema GULag e socio della ONG Memorial Italia, sulla figura di Jurij Dmitriev, archeologo e storico russo membro di Memorial che fin dagli anni Ottanta ha lavorato sulla preservazione della memoria dei gulag sovietici e delle vittime dello stalinismo. Dmitriev, dopo essere stato più volte processato e assolto, è oggi condannato a 13 anni di carcere con l’accusa di pedofilia, giudicata non fondata dagli esperti interpellati.


La storia di Witold Pilecki

Il valore di Pilecki non viene riconosciuto nel 1956, come accade per molti soldati dell’AK, a cui anche lui apparteneva. La verità sul suo operato emerge solo sedici anni più tardi grazie al presidente Lech Kaczyński che gli conferisce postumo l'Ordine dell'Aquila Bianca - la più alta onoreficenza polacca. Da allora, è l’eroe ispiratore di libri, film, canzoni e poesie, a cui sono innalzati monumenti in Polonia e all’estero.


Zhang Xuezhong e la libertà di espressione in Cina

Zhang Xuezhong è ritornato alla sua casa di Shangai dopo esser stato detenuto per un documento condiviso online in cui ha criticato il governo. Secondo l’accademico, il Covid-19 ha messo in chiara luce l’arretratezza del sistema di governo che ha dimostrato - con la persecuzione delle persone che avevano denunciato a dicembre lo scoppio dell’epidemia - quanto sia dura e arbitraria la repressione nei confronti dei cittadini nel Paese.


Cina: Covid-19 e diritti minacciati

È una lista troppo lunga quella delle azioni irresponsabili. In un momento in cui tutti i governi sono chiamati a scegliere tra la collaborazione internazionale e la chiusura nazionalistica, tra la tutela della vita e dei suoi equilibri o quella di altri interessi, il contributo individuale per il bene comune ha un significato importante, anche se, come nel caso di Wenliang, non sempre viene accolto con entusiasmo.


Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Il libro

Il passeggero del secolo

François Fejto, Maurizio Serra

Multimedia

Aleksandr Solženicyn, mio padre

un ricordo del grande scrittore russo

La storia

Ching Cheong

giornalista cinese