English version | Cerca nel sito:

Totalitarismi

La storia di Evžen Plocek

L'invasione della Cecoslovacchia ad opera degli eserciti del Patto di Varsavia portò ad un'ondata di suicidi come forma estrema di protesta commessi tra gennaio e aprile 1969. Jan Palach e Jan Zajíc divennero eroi nazionali; ricordiamo anche la vicenda di altri martiri per la libertà, come Evžen Plocek.


Pericolo di involuzione autoritaria in Polonia

l quotidiano tedesco die Zeit, un giornale progressista moderato, ha coinvolto i giornalisti polacchi di Gazeta Wyborcza in un reportage sulle recenti azioni del governo polacco, guidato dal partito Prawo i Sprawiedliwość, Diritto e Giustizia.


Svetlana Aleksievic, Premio Nobel per la Letteratura

Scrittrice e saggista, metà ucraina e metà bielorussa,Svetlana Aleksievic ha vinto il Nobel per la Letteratura 2015 per la sua "opera polifonica, un monumento al coraggio e al dolore della contemporaneità". Lo scorso anno, Anna Maria Samuelli e Pietro Kuciukian hanno incontrato la scrittrice a Milano. Ecco cosa si sono detti.


​Dopo 65 anni la sepoltura di Josef Toufar

Il 12 luglio hanno trovato finalmente pace le spoglie di Josef Toufar, il parroco deceduto nel febbraio del 1950 a seguito delle percosse subite durante l'interrogatorio della StB, la polizia segreta cecoslovacca


26 anni fa il massacro in Piazza Tiananmen

Il 4 giugno 1989 gli studenti raccoltisi in Piazza Tiananmen furono sanguinosamente repressi dall'esercito cinese. Chiedevano la fine della corruzione e riforme simili a quelle in atto allora in URSS. Dopo un quarto di secolo vige ancora il divieto di commemorare la tragedia. 


Piero Martinetti (1872-1943): un "Giusto" dimenticato?

Editoriale di Amedeo Vigorelli, docente di Filosofia morale all'Università degli Studi di Milano

Più di un decennio orsono, in occasione delle celebrazioni per il XXX anniversario del Centro Studi Dolciniani di Cossato (Bi), il filosofo milanese Piero Martinetti venne annoverato tra gli “eretici” della nostra


Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Multimedia

Goli Otok, l'isola nuda

realizzato da "Osservatorio Balcani e Caucaso"

La storia

Gabriel Andreescu

giornalista rumeno impegnato per i diritti umani e le libertà civili