English version | Cerca nel sito:

Totalitarismi

Il quasi-gulag delle Pussy Riot

Spedite lontano dalla famiglia, nei campi di lavoro che ospitarono i dissidenti sovietici. Oggi le condizioni sarebbero migliori, con "lavoro non fisico, limitato a 8 ore e modestamente pagato", ma Nadezhda Tolokonnikova e Maria Alekhina rischiano lo stesso la violazione dei loro più basilari diritti umani


Chiuse le porte dell'inferno coreano

Chiuso Camp 22, il centro di detenzione per criminali politici che nel 2002 è divenuto famoso per le torture e i massacri raccontati da chi era riuscito a fuggire. Aborti forzati, violenze di ogni tipo, camere a gas e esperimenti scientifici sui prigionieri. I 50.000 detenuti del campo sono stati trasferiti in altri centri. È un segno di cambiamento del regime coreano?


Russia, metodi da KGB

Il dissidente Sergei Udaltsov rischia dieci anni di prigione dopo che un documentario della tv di Stato russa, considerata una tv di regime, l'ha accusato di avere intascato fondi illeciti per "fomentare i disordini". Con lui si schierano tutti gli oppositori delle varie forze politiche. 


Russia, pressioni su Human Rights Watch

Minacce gravissime, dirette anche al figlio che porta in grembo, a Tanya Lokshina, vicepresidente dell'ufficio moscovita del gruppo. La donna stava compiendo ricerche sulla situazione dei diritti umani nel Dagestan. 


Comunismo dal volto disumano

Transizione solo economica, ma non politica per Cina, Cuba e Russia. In Cecenia e Xinjiang i Paesi comunisti compiono violenze come i terroristi. Il 7 ottobre anniversario della morte di Anna Politkovskaya, la giornalista che provò a denunciarle. Nessuna giustizia dal 2006 a oggi. E a Cuba un uomo rischia la morte per... importazione illegale di un modem. 


Le Pussy Riot candidate al Premio Sacharov

La proposta è stata avanzata dall'europarlamentare verde tedesco Werner Schulz. Tra i vincitori delle passate edizioni Nelson Mandela e Aung San Suu Kyi. Le cantanti sono state condannate a due anni di carcere dopo un'esibizione anti Putin nella Chiesa del Salvatore di Mosca. 


Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Multimedia

Katyn

di Andrzej Wajda (2007)

La storia

Anna Walentynowicz

La Madre coraggio dei Cantieri di Danzica