English version | Cerca nel sito:

Totalitarismi

Russia: si muore di giornalismo

Editoriale di Francesco Bigazzi, giornalista

La cifra è agghiacciante. Il sito della “Fondazione in Difesa della Glasnost” (gdf.ru), che con grande tempestività tiene continuamente aggiornata la lista dei giornalisti uccisi o scomparsi, fornisce una statistica drammatica: dal


È costretta a chiudere l'associazione di Hu Jia

Il gruppo "Beijing Loving Source" è stato fondato dall'attivista che sta scontando 3 anni e mezzo di carcere. Sua moglie Zen Jinyan annuncia la chiusura spiegando che Pechino ha avviato un'indagine fiscale nei confronti dell'associazione.


Dare un nome alle vittime del comunismo

A quasi 20 anni dal crollo dell'URSS il Centro nomi ritrovati a San Pietroburgo di Anatoly Razumov si impegna a dare un nome alle vittime dei GULag e pubblica il decimo volume del Martiriologio di Leningrado.


Dare un nome alle vittime del Comunismo: la missione di Anatolij Razumov

Editoriale di Francesco Bigazzi, giornalista

Il Centro nomi ritrovati di San Pietroburgo ha organizzato (9 novembre) una grande conferenza stampa per presentare il volume n. 10 di Leningradskji Martirolog (“Martilogio di Leningrado”). A quasi 20 anni dal crollo dell


La cultura della menzogna

Dalle colonne di Repubblica una riflessione di Aldo Schiavone sul rapporto tra il potere e la verità. Per il giornalista "è per potersi tramutare in abuso, che il potere mente: per meglio dire, produce un suo regime di verità, che non esita a ricorrere alla più brutale falsificazione dei fatti per imporsi, e diventare dominante".


Nuovo appello da Vaclav Havel per Liu Xiaobo

L'ex presidente della Repubblica Ceca Havel, e l'arcivescovo sudafricano Tutu chiedono la scarcerazione del dissidente cinese Liu Xiaobo con un articolo sul Washington Post. Secondo loro la Cina "può collocarsi dalla parte della giustizia liberando Liu Xiaobo" e sua moglie, che è ai domiciliari. 


Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Multimedia

Goli Otok, l'isola nuda

realizzato da "Osservatorio Balcani e Caucaso"

La storia

Hu Jia

giornalista, ideatore della “lettera dei mille”