English version | Cerca nel sito:

Il Vietnam reprime i blogger

e i siti "antigovernativi"

Il Guardian riporta che il Primo Ministro vietnamita Nguyen Tan Dung ha dichiarato guerra ai contenuti Web contrari al governo. Il Partito Comunista al potere a Saigon teme di perdere il potere in seguito a "un'onesta discussione sui suoi fallimenti". 

Tre blog sono stati accusati di "pubblicare articoli distorti e falsi" contro i leader comunisti del Paese asiatico. Secondo il governo sarebbero pilotati da "forze ostili". Due di questi siti hanno già promesso di opporsi con tutte le loro forze alle decisioni dell'esecutivo.


Questi blog parlano soprattutto di corruzione e violazioni dei diritti umani. In particolare Danlambao, o "sito giornalistico del popolo", ha dichiarato che continuerà a pubblicare i suoi pezzi. "Siamo pronti a subire la repressione e ad andare in carcere piuttosto che fare la vita del cane muto che non abbaia più, in ossequio a coloro che abusano del potere", scrivono gli autori di queste pagine. 


La redazione del blog Quanlambao, che significa "giornalismo ufficiale", scrive che la mossa del governo mira a legalizzare l'arresto dei cyber-dissidenti. Secondo Reporter senza frontiere almeno cinque giornalisti e 19 blogger sono incarcerati per motivi d'opinione in questo momento in Vietnam.  

13 settembre 2012

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Multimedia

Aleksandr Solženicyn, mio padre

un ricordo del grande scrittore russo

La storia

Reiner Kunze

poeta dissidente