English version | Cerca nel sito:

Indennizzi per le vittime di piazza Tienanmen

i parenti "Vogliamo giustizia, non soldi"

Il 4 luglio 1989 a Pechino si consumava la strage di piazza Tienamen: una protesta studentesca viene spenta nel sangue dall'esercito del regime.

Oggi l'associazione di vittime "Madri di Piazza Tienanmen" diffonde un documento in cui si legge che alcuni familiari sarebbero stati avvicinati da funzionari governativi per discutere di un risarcimento. Gli esponenti del Governo non avrebbero parlato di un'indagine per accertare la verità storica ma solo di un indennizzo.

L'associazione ha diffuso il documento sul suo sito internet e afferma: "Quest'anno il silenzio è stato finalmente rotto. Questo fatto è ben accolto. Ma che cosa significa questa reazione tardiva? I funzionari non hanno parlato di rendere pubblica la verità, portare avanti un'inchiesta o fornire una spiegazione per il caso di ciascuna vittima. Invece, hanno sollevato solo la questione di quanto pagare". 


1 giugno 2011

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Multimedia

Goli Otok, l'isola nuda

realizzato da "Osservatorio Balcani e Caucaso"

La storia

Yuri Bandachevsky

scienziato anatomopatologo dissidente sovietico