English version | Cerca nel sito:

Al via il tribunale per i massacri in Iran

migliaia di vittime dell'Ayatollah Khomeini

L'Aja inaugura una Corte per i crimini commessi dal regime iraniano tra l'agosto 1988 e il febbraio 1989. Inizialmente gli oppositori, soprattutto militanti di sinistra e membri di fedi non islamiche, come cristiani e baha'i, vennero rinchiusi nel carcere di Evin. 

Qui i prigionieri, spesso arrestati senza un mandato, erano detenuti in condizioni disumane. Sebbene fossero stati condannati solo a pene detentive, a un certo punto vennero uccisi e sepolti in cimiteri non consacrati in località segrete. Infatti le autorità non volevano che le famiglie commemorassero i loro morti.  I carcerieri non hanno mai restituito ai parenti le spoglie delle vittime e spesso i guardiani del cimitero li respingono a spintoni e male parole.


Oggi nella capitale olandese si aprono i processi per ricostruire quegli anni bui sotto la "guida suprema" dell'Ayatollah Khomeini, il protagonista di quella rivoluzione del 1979 che da molti, in Occidente, fu considerata un momento di liberazione. 


Interpellata dal Guardian, Lawdan Bazargan, che perse suo fratello nella strage del 1989, ha dichiarato che nonostante la speranza di conoscere la verità, "il dolore della perdita non verrà mai sanato". 

22 ottobre 2012

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Tribunali penali internazionali

uno strumento per processare i crimini contro l'Umanità

Già agli inizi del ventesimo secolo le potenze vincitrici della prima guerra mondiale avevano incaricato una “Commissione Alleata” di studiare l’istituzione di una “Corte Internazionale di giustizia penale” per punire i crimini contro le “leggi di umanità”, ma il progetto era fallito, schiacciato dalle superiori esigenze diplomatiche.
La prima esperienza significativa di Tribunale sovranazionale, pur se militare e non civile, è quella della Corte di Norimberga per i crimini commessi dai nazisti, costituita dalle potenze vincitrici della Seconda guerra mondiale. Un analogo tribunale fu istituito per le stesse finalità a Tokyo.

leggi tutto

Multimedia

Il processo Eichmann

le riprese del dibattimento