English version | Cerca nel sito:

Mugesera estradato dal Canada e rimpatriato in Rwanda

È accusato di "aver incitato a commettere il genocidio"

È rientrato in Rwanda Leon Mugesera dopo essere stato estradato dal Canada.  Mugesera è stato vice-presidente della prefettura di Gisenyi, nel nord del Paese, e militante nel partito dell'ex capo di Stato Juvenal Habyarimana.

In un discorso del 1992 Mugesera istigò ''all'eliminazione di questi bastardi'', i connazionali di etnia tutsi, suggerendo che ''quello che non sgozzerete sara' colui che vi sgozzerà".


L'uomo, di 59 anni, dovrebbe essere interrogato la prossima settimana ma ha annunciato che se non troverà un avvocato farà richiesta chiederà di avere un paio di mesi a disposizione per cercarlo.


L'estradizione di Mugesera potrebbe aprire la strada a ritorno in Rwanda di almeno 
altre nove persone note sospettate di genocidio su cui le autorità canadesi hanno investigato.

31 gennaio 2012

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Tribunali penali internazionali

uno strumento per processare i crimini contro l'Umanità

Già agli inizi del ventesimo secolo le potenze vincitrici della prima guerra mondiale avevano incaricato una “Commissione Alleata” di studiare l’istituzione di una “Corte Internazionale di giustizia penale” per punire i crimini contro le “leggi di umanità”, ma il progetto era fallito, schiacciato dalle superiori esigenze diplomatiche.
La prima esperienza significativa di Tribunale sovranazionale, pur se militare e non civile, è quella della Corte di Norimberga per i crimini commessi dai nazisti, costituita dalle potenze vincitrici della Seconda guerra mondiale. Un analogo tribunale fu istituito per le stesse finalità a Tokyo.

leggi tutto

Multimedia

Il processo Eichmann

le riprese del dibattimento