English version | Cerca nel sito:

Agorà degli insegnanti

Nel paese delle pietre urlanti

Il “Viaggio in Armenia” ha concluso il percorso di conoscenza degli insegnanti del Liceo classico Tito Livio e di altri Licei di Milano e dell’hinterland che hanno partecipato al corso di aggiornamento “Armenia tra passato e presente: storia, identità, cultura“, realizzato nell’anno scolastico 2014-2015.


Perchè insegno la Shoah

Nell'ambito del programma didattico di storia della classe III, ho sempre affrontato il tema della Shoah, sia perché parte integrante e fondamentale della II Guerra Mondiale, sia per sviluppare nei ragazzi la riflessione sulla natura umana. Di Esther Troili


Dalla paura alla speranza nell'uomo

Non più la paura, ma la speranza nell'uomo. Così rispondendo agli studenti mi accorgo quanto valga per me un'esperienza: ieri facevo dei ragionamenti sulla guerra e sulla pace, oggi racconto il fascino che ha avuto per me l'incontro con un giovane scrittore che ha a cuore la sua umanità.


La figura del Giusto fra etica e politica

La memoria del male assoluto ha come scopo di tenere vivi e presenti davanti agli occhi gli effetti devastanti di una ideologia totalitaria come il nazismo, non solo, ma anche i collaterali effetti devastanti dell’indifferenza se non dell’acquiescenza rispetto all’orrore.


I ragazzi hanno bisogno di coerenza

Parlare ai più piccoli di quanto è successo in Francia in questi giorni è difficile. Il terrorismo assume in sè diversi aspetti: la vendetta, la paura, l’azione violenta e veloce, la disponibilità a morire per un ideale, e tanto altro, che nel loro intrecciarsi creano un quadro complesso.


L'Armenia tra passato e presente. Storia, Identità, Cultura

È il titolo del Corso di aggiornamento destinato agli insegnanti che ha preso il via Giovedì 5 dicembre al liceo Tito Livio. Con il consolidamento di nuovi strumenti di informazione sui temi della memoria, affrontati attraverso l'esempio dei Giusti, si cerca di permettere agli insegnanti di condurre gli studenti in nuovi percorsi di ricerca sulla identità e la storia del popolo armeno, di cui si celebra nel 2015 il centenario del genocidio.


Agorà degli insegnanti

L’infanzia e l’adolescenza sono periodi cruciali per l’assorbimento di idee e valori, che formano il modo di pensare dell’individuo. Per questo vogliamo dedicare un nuovo spazio al mondo della scuola, di aperta collaborazione con i docenti per comunicare con i giovani.
Come docente di Scuola Primaria Emanuela Bellotti ha sperimentato sul campo che vale la pena trasmettere ai bambini grandi ideali senza lasciarsi sopraffare dalla paura di trattare argomenti troppo difficili. Per i ragazzi più grandi è altrettanto importante proporre strumenti di riflessione che catturino la loro attenzione, suscitando interesse, curiosità e voglia di approfondire. In questo ci guida Anna Maria Samuelli, insegnante di liceo in pensione e responsabile della Commissione didattica di Gariwo.