English version | Cerca nel sito:

Responsabilità

dal "Dizionario dei Giusti"

Fra i molteplici sensi che diamo alla parola responsabilità quello che ha maggiore rilevanza nel contesto educativo è quello etico- politico. La responsabilità come volontà e capacità di farsi carico di ciò che una comunità richiede per mantenere il proprio equilibrio. Tradotto in termini semplici, la capacità di riconoscere e perseguire ciò che è giusto. Ci si aspetterebbe un richiamo al rispetto delle regole, ma non sempre il rispetto delle regole di per sé comporta assunzione di responsabilità. Occorre che le regole vengano riconosciute come giuste, altrimenti si rischia di assecondare un comportamento nient'altro che conformistico.

Riflettendo su quali sono le vie attraverso le quali i giovani fanno proprio un comportamento responsabile nel senso detto sopra, risulta tutt'altro che semplice individuare una via maestra o un metodo universale che garantisca il successo dell'impresa. Ciò è dovuto alla complessità di intrecci fra livello emotivo, livello concettuale e livello socioculturale che la responsabilità comporta, soprattutto quando riferita al piano etico - politico.

Nessun educatore, per quanto sensibile e preparato, può tenere sotto controllo queste molteplici variabili, non fosse altro che per il fatto che non si conoscono le esperienze private e pregresse dei giovani. Al di là della difficoltà del compito, all'educatore non resta che puntare a stimolare, attraverso esempi e buone pratiche, l'apertura dei giovani verso il mondo esterno e la loro fiducia in se stessi e negli altri. 

L'idea del Dizionario dei Giusti nasce dal dialogo e dallo scambio costruttivo con gli insegnanti e gli studenti durante le visite guidate al Giardino del Monte Stella. L'obiettivo è quello di trovare le parole chiave sottese alle scelte e ai comportamenti dei Giusti. Nel box approfondimenti la voce "Responsabilità" del dizionario dei Giusti; clicca qui per leggere le altre voci

Salvatore Pennisi, Commissione didattica Gariwo

17 settembre 2015

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Agorà degli insegnanti

L’infanzia e l’adolescenza sono periodi cruciali per l’assorbimento di idee e valori, che formano il modo di pensare dell’individuo. Per questo vogliamo dedicare un nuovo spazio al mondo della scuola, di aperta collaborazione con i docenti per comunicare con i giovani.
Come docente di Scuola Primaria Emanuela Bellotti ha sperimentato sul campo che vale la pena trasmettere ai bambini grandi ideali senza lasciarsi sopraffare dalla paura di trattare argomenti troppo difficili. Per i ragazzi più grandi è altrettanto importante proporre strumenti di riflessione che catturino la loro attenzione, suscitando interesse, curiosità e voglia di approfondire. In questo ci guida Anna Maria Samuelli, insegnante di liceo in pensione e responsabile della Commissione didattica di Gariwo.

Agorà degli insegnanti, ultimi articoli