Gariwo
https://it.gariwo.net/testi-e-contesti/diritti-umani-e-crimini-contro-l-umanita/le-organizzazioni-di-navalny-messe-al-bando-come-estremiste-23873.html
Gariwo

Le organizzazioni di Navalny messe al bando come "estremiste"

per Memorial la sentenza viola i diritti e le libertà dei cittadini russi

Il 9 giugno il tribunale della città di Mosca ha dichiarato "estremiste" le organizzazioni che fanno riferimento ad Alexey Navalny, il più noto oppositore del presidente russo Vladimir Putin, attualmente detenuto in carcere. La decisione rende illegale essere membri o partecipare alle attività dei gruppi legati a Navalny: la rete della campagna elettorale regionale, la Fondazione non profit anticorruzione (FBK) e la Fondazione per la difesa dei diritti dei cittadini (FZPG). E inolte vieta, a chi fa parte di queste strutture, di ricoprire cariche pubbliche e impedisce loro le operazioni di crowdfunding.

Una sentenza di grande rilevanza a pochi mesi dalle elezioni parlamentari di settembre, duramente condannata dall'associazione russa per i diritti umani Memorial, che in un comunicato ha definito la decisione della corte "un altro passo verso la piena sostituzione della discussione politica e la competizione politica con la repressione".

"Consideriamo la decisione di mettere fuorilegge queste organizzazioni come puramente politica, in violazione dei diritti e delle libertà dei cittadini russi. Contraddice sfacciatamente la libertà di associazione, la libertà di riunione e la libertà di espressione. La sua ovvia conseguenza saranno procedimenti penali e amministrativi motivati ​​politicamente", ha dichiarato Memorial. "L'obiettivo è chiaro: la paura di quelle sanzioni deliberatamente utilizzate paralizzerà l'opposizione politica pacifica, così come le attività pubbliche e la critica pubblica nei confronti delle autorità".

Il pubblico ministero di Mosca ha affermato che le organizzazioni legate a Navalny "mirano a creare le condizioni per cambiare le basi dell'ordine costituzionale, anche attraverso 'rivoluzioni colorate'" e "sotto le spoglie di slogan liberali, hanno creato le condizioni per destabilizzare la situazione sociale e sociopolitica" nel Paese.

L'udienza si è svolta a porte chiuse perché, secondo le autorità, i documenti del caso contenevano informazioni classificate. La corte ha annullato tutte le mozioni della difesa per declassificare alcune delle prove.

Navalny sta scontando una condanna a due anni e mezzo in una prigione fuori Mosca con l'accusa di frode, da lui definita infondata. Era stato arrestato in gennaio al rientro in Russia dalla Germania, dove era stato curato dopo l'avvelenamento (compiuto con una versione modificata del Novichok, uno degli agenti tossici a uso militare creati in Unione Sovietica), a cui è sopravvissuto miracolosamente.
Ad aprile, decine di migliaia di persone hanno protestato per il suo rilascio, dopo analoghe proteste di massa a gennaio contro il suo arresto.

Fondata nel 2011, la fondazione FBK ha svolto indagini sulla presunta corruzione dell'élite al potere in Russia che hanno avuto ampio risalto mediatico. Due anni fa è stata classificata dal ministero della Giustizia come "agente straniero", provvedimento che prevede maggiori controlli da parte delle autorità, preso dal ministero anche nei confronti di Memorial nel 2016.

La sentenza contro FBK e le altre organizzazioni legate a Navalny accentua la pressione governativa sulle forze di opposizione in vista delle elezioni di settembre, mentre i sondaggi di opinione mostrano il calo del sostegno al partito al governo Russia Unita.

14 giugno 2021

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati