Gariwo
https://it.gariwo.net/testi-e-contesti/totalitarismi/liu-xiaobo-rifiuta-l-offerta-della-cina-2288.html
Gariwo

Liu Xiaobo rifiuta l'offerta della Cina

scarcerazione in cambio di una "confessione"

Liui Xiaobo ha detto no alla libertà. A una settimana dalla consegna del Nobel il dissidente, condannato a 11 anni di carcere, ha rifiutato l'offerta del regime: la liberazione e l'espulsione dal Paese in cambio di una confessione.

Lo rivela il suo avvocato: "Liu Xiaobo accetterà solo il rilascio senza condizioni", afferma Shang Baojun. Il rifiuto fa salire la tensione attorno alla premiazione. A Oslo per la prima volta verrà lasciata una sedia vuota in rappresentanza del dissidente, incarcerato a 5 mila kilometri di distanza. 

La polizia cinese non ha permesso all'artista Ai Wei Wei e all'economista Mao Yushi di lasciare il Paese, probabilmente per impedire il ritiro del Nobel. I due hanno sottoscritto il documento Charta '08 promosso da Liu Xiaobo.

4 dicembre 2010

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati