Hannah Arendt "Le origini del totalitarismo"

Area tematica: Fondamenti teorici

Complessità: 5/5

Percorso didattico del liceo scientifico st. "A. Volta" - Milano
Anno scolastico 2000-2001
Responsabile:
prof. Cristiana Zanetti, docente di filosofia e storia

 

Materie coinvolte

Storia
Filosofia
Lettere

 

Tema

Lettura del testo di Hannah Arendt.

La lettura integrale di un testo filosofico, consigliata nelle programmazioni didattiche, dà la possibilità agli studenti di confrontarsi non soltanto con i contenuti di un lavoro, ma anche con le modalità di conduzione razionale del pensiero.
Il testo si presenta particolarmente interessante per allievi dell’ultimo anno di liceo, in quanto si colloca all’intersezione tra due discipline, la filosofia e la storia.

Il saggio in questione è un lavoro di filosofia politica, che consente all’autrice di analizzare alcuni fenomeni storici non soltanto dal punto di vista della ricostruzione degli avvenimenti che vanno dalla fine dell’ 800 alla seconda guerra mondiale, ma soprattutto evidenzia la ricerca di una “ratio” che aiuti a spiegare il fenomeno politico più rilevante del ‘900: i regimi totalitari. Di essi la Arendt elabora una sorta di “ideal – tipo” che, al di là delle differenze ideologiche, focalizza nazismo e comunismo come tipi di totalitarismo perfetto, caratterizzato dalla combinazione di ideologia, terrore e organizzazione del partito unico, all’interno della novecentesca società di massa.

Le tre sezioni in cui si presenta diviso il saggio: l’antisemitismo, l’imperialismo, il totalitarismo, corrispondono in parte con il programma di storia dell’ultimo anno di liceo.

La lettura del testo, piuttosto ampio (quasi settecento pagine), richiede un’attenta programmazione.
L’obiettivo di fondo è che gli studenti, pur col supporto dell’insegnante, riescano, discutendo della recente storia europea, a comprendere l’intreccio tra la modalità di indagine storica dell’autrice e la sua riflessione politica.
L’opera può essere letta seguendo la scansione proposta dall’autrice in tre mesi di scuola, dedicando ad essa due ore la settimana.
Gli allievi vengono invitati a leggere un capitolo o parte di esso, proponendo loro interrogativi significativi, cui trovare risposta nelle pagine assegnate.
In classe si discute delle risposte trovate e si chiariscono i punti oscuri, si offrono delucidazioni su questioni o personaggi poco noti…

 

Esiti

Al termine di ogni sezione si dedicano due ore ad individuare i temi di maggior rilievo e infine si somministra una prova di verifica, predisponendo le relative schede per le tre parti dell'opera.

A coronamento del lavoro è utile proporre una traccia di tema in collaborazione con l’insegnante di italiano.

preview

Produzioni multimediali per presentare personaggi, storie, luoghi, eventi che hanno segnato la storia dell'Europa e delle regioni ai suoi confini.
Interviste, film, documentari, mostre, trailer.

preview

Istituti di ricerca privati e pubblici, associazioni culturali, musei, memoriali, dedicati alla memoria e alla storia del proprio passato e dell'Europa, divisi per nazione.
Recapiti,  link e immagini.

preview

Documenti in originale riprodotti per la consultazione.
Fonti autografe, lettere, diari, dediche, fotografie, frontespizi, articoli d'epoca, messaggi, fonogrammi, autorizzazioni e ordini governativi, militari e amministrativi, altri reperti archivistici.

Wefor è il sito dedicato alle figure di resistenza morale ai totalitarismi. I Giardini virtuali dei Giusti d'Europa e la sezione didattica YouFor sono l’anima di questo progetto realizzato da Gariwo, la foresta dei Giusti. Con l’istituzione della Giornata europea dei Giusti da parte del Parlamento di Bruxelles, Wefor ha trovato il suo più alto riconoscimento.