English version | Cerca nel sito:

Iraniani e Shoah: dai bambini di Teheran al Console Sardari

H. Fathi, Y. Kaveh, K. Sinai
Iran, Israele, 1983 - 2007

Nel 1941, sotto il dominio nazista in Polonia, in base a un accordo tra il governo polacco in esilio a Londra e le potenze occupanti dell'Iran, Gran Bretagna e URSS, mille orfani ebrei polacchi furono ospitati in campi profughi allestiti a Teheran prima di imbarcarsi per la Palestina. Questo episodio poco conosciuto della Shoah viene narrato da due film, purtroppo irreperibili, ma degni di segnalazione: "The lost requiem" dell'iraniano Khosrow Sinai (1983) e "Tehran Children" dell'israeliano Yehuda Kaveh (1997), di cui Yoav Kush ha diretto un remake nel 2007.

Il Console iraniano a Parigi, Abdol Hossein Sardari, durante la Seconda Guerra Mondiale salvò gli ebrei persiani che si trovavano nella Francia occupata, convincendo i nazisti che non si trattava di persone "razzialmente ebree". Questo salvataggio è ricordato nella serie televisiva iraniana del 2007 "Meridiano zero", diretta da Hassan Fathi e trasmessa poco dopo le prime dichiarazioni negazioniste di Ahmadinejad, forse per riparare al calo d'immagine dell'Iran.
Alcune puntate della serie sono disponibili su YouTube, in lingua farsi. 

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Storie di Giusti

film e documentari

segnalati da Gariwo