English version | Cerca nel sito:

Coraggio civile

Discorso di Ruth Bader Ginsburg sulla Memoria

Possa la memoria di coloro che hanno perso la vita rimanere viva in tutti coloro che abitano questa terra giusta, persone di ogni colore e di ogni credo. Possa quella memoria rafforzare la nostra determinazione ad aiutare coloro che in patria e all’estero soffrono di ingiustizie nate dall’ignoranza e dall’intolleranza, a combattere i crimini che derivano dal razzismo e dai pregiudizi e a portare avanti il nostro impegno nella ricerca della democrazia e del rispetto della dignità umana di tutti i popoli del mondo.


Le donne contro il regime di Lukashenko

Le immagini delle donne scese in piazza e per le strade a Minsk hanno fatto il giro del mondo, dando un volto femminile alle proteste pacifiche contro il regime di Lukashenko. Rischiando violenze e detenzione, a centinaia hanno sfilato con le bandiere del proprio Paese, con i fiori bianchi, chiedendo trasparenza e libertà da quella che è stata definita “l’ultima dittatura d’Europa”. Una forza, quella di queste donne sollevate di peso dai poliziotti antisommossa e arrestate, che ci riporta a grandi atti di coraggio della storia dall’immenso valore simbolico, le madri di Plaza de Mayo, le donne di Rosenstrasse...


Margaret Chase Smith, senatrice USA, difese la libertà di parola

Senatrice e prima donna eletta sia alla Camera dei Rappresentanti che al Senato degli Stati Uniti, nel 1950 difese la libertà di parola e opinione degli americani e si oppose alla spietata caccia alle streghe lanciata dal senatore McCarthy per combattere il comunismo.


Maxme Mbandà, il rugbista in ambulanza contro il Covid-19

Maxime Mbandà è terza linea delle Zebre di Parma e della Nazionale italiana di rugby. Maxime ha deciso di “arruolarsi” con la Croce Gialla di Parma, con la quale per tre mesi ha trasportato a bordo di un’autoambulanza pazienti malati di Covid-19. A Gariwo racconta questo sforzo nato in sordina che l’ha portato a essere insignito dal Presidente Sergio Mattarella dell'onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica.


Quanto è pericoloso un volantino?

Rajan, curdo alevita, rischia la vita per aver distribuito in Turchia dei volantini che pubblicizzavano un evento organizzato da un partito d'opposizione.


City Angels, la solidarietà continua anche nell'emergenza da COVID-19

Come altre associazioni di volontariato i City Angels in queste settimane sono in prima linea per aiutare senza dimora e migranti, esposti al rischio di contagio per l'epidemia. Un’impresa non facile, se la parola d'ordine è: #iorestoacasa. Ma il presidente Mario Furlan e gli Angels non si scoraggiano.


Coraggio civile

la forza della dignità umana

In ogni parte del mondo si sono verificate ed esistono tuttora situazioni estreme di violazione dei diritti umani, di persecuzione e di negazione della libertà. Chi trova il coraggio di opporsi, di salvaguardare la propria integrità morale, di affermare il dovere della verità, di denunciare i crimini contro l'Umanità e di battersi per difendere i valori fondanti della convivenza civile, può essere definito Giusto. 
Giornalisti come Sihem Bensedrine in Tunisia e scrittori come Gao Xingjian in Cina, diplomatici come Enrico Calamai in Argentina e artisti come Sunila Abeysekera nello Sri Lanka, studenti come Bo Kyi in Birmania e attivisti, leader sindacali o politici come Maria Elena Moyano in Perù, Guillermo Chen in Guatemala, Fannie Lou Hamer negli Stati Uniti, scienziati, avvocati, medici, intellettuali come Vassili Nesterenko in Bielorussia, Sylvie Maunga Mbanga in Congo, Halima Bashir in Darfur, Hashem Aghajari in Iran. 
Senza dimenticare le figure femminili in prima fila nella difesa dei diritti delle donne calpestati in molte parti del mondo, come Betty Makoni nello Zimbawe, Hawa Aden Mohamed in Somalia,  Khalida Toumi Messaoudi in Algeria,  Lydia Chaco in Messico.
Così come i nomi più noti nella difesa dei diritti umani e civili come Nelson Mandela in Sudafrica, Aung San Suu Kyi in Birmania, Anna Politkovskaja in Russia, Orhan Pamuk in Turchia, Natasha Kandic in Serbia e Svetlana Broz in Bosnia, Ayaan Hirsi Ali dalla Somalia, le madri di Plaza de Mayo in Argentina. 

Il libro

Per questo

Anna Politkovskaja

Multimedia

Ai Weiwei: le battaglie necessarie

Intervista all'artista Ai Weiwei di Danilo De Biasio

La storia

Pierantonio Costa

console e imprenditore che ha salvato 375 bambini durante il genocidio in Ruanda