English version | Cerca nel sito:

Giusti

L'atleta punita per aver alzato il pugno contro le ingiustize razziali

L'incredibile storia della martellista statunitense Gwen Berry. Durante la premiazione per l'oro ai Giochi panamericani, Berry ha alzato il pugno in solidarietà a chi subisce soprusi per il colore della pelle.Un gesto che non è passato inosservato: prima è stata richiamata ufficialmente dal Comitato olimpico degli Stati Uniti, con conseguente sospensione per dodici mesi dall’attività agonistica, e ora non riesce a trovare uno sponsor. 


Margaret Chase Smith, senatrice USA, difese la libertà di parola

Senatrice e prima donna eletta sia alla Camera dei Rappresentanti che al Senato degli Stati Uniti, nel 1950 difese la libertà di parola e opinione degli americani e si oppose alla spietata caccia alle streghe lanciata dal senatore McCarthy per combattere il comunismo.


Kunderiana

Pubblichiamo di seguito un breve "dizionario" di termini su Milan Kundera, ad opera di Francesco M. Cataluccio, comparso il 21 giugno 2020 su Il Foglio. Il testo completo è disponibile nel box approfondimenti.


Maxme Mbandà, il rugbista in ambulanza contro il Covid-19

Maxime Mbandà è terza linea delle Zebre di Parma e della Nazionale italiana di rugby. Maxime ha deciso di “arruolarsi” con la Croce Gialla di Parma, con la quale per tre mesi ha trasportato a bordo di un’autoambulanza pazienti malati di Covid-19. A Gariwo racconta questo sforzo nato in sordina che l’ha portato a essere insignito dal Presidente Sergio Mattarella dell'onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica.


Come promuovere valori universali nel mondo lacerato dalla pandemia

Trasformare la memoria universale dei genocidi in un’educazione continua, che tenga conto delle nuove sfide che il mondo dovrà affrontare in seguito alla pandemia. È questa la sostanza del messaggio con cui il presidente Gabriele Nissim ha aperto la seconda riunione degli ambasciatori di Gariwo, connessi da diverse parti d’Europa per ragionare sugli sviluppi internazionali in vista di nuove strategie da attivare per comunicare, oggi, il messaggio universale dei Giusti.


Quanto è pericoloso un volantino?

Rajan, curdo alevita, rischia la vita per aver distribuito in Turchia dei volantini che pubblicizzavano un evento organizzato da un partito d'opposizione.


I "Giusti"

esempi di resistenza morale al male estremo

La storia del Novecento è drammaticamente segnata da crimini contro l'Umanità, come il genocidio del popolo armeno nel 1915-'16; la Shoah nel corso della Seconda Guerra Mondiale; i gulag nel periodo del comunismo; le tragedie del Rwanda e dei Balcani negli anni '90. In ognuna di queste situazioni estreme sono esistiti uomini che hanno trovato la forza di opporsi al Male seguendo il principio della responsabilità personale.
Se non si può rintracciare con parametri rigidi la figura del "Giusto", se ne possono cogliere alcune caratteristiche comuni, presenti in tutte le esperienze genocidarie. Ciò che conta è la capacità di ascoltare la propria coscienza, di difendere il principio di umanità al di là dei condizionamenti ideologici, religiosi, politici, o etnici, sociali e culturali. Il paradigma è la preziosa esperienza della Commissione dei Giusti di Yad Vashem, allargata e approfondita nel segno di una riflessione universale sull'uomo.

Biografie dei Giusti

Né santi, né eroi

elogio delle virtù quotidiane

 

Multimedia

Volontario all’inferno. La storia di Witold Pilecki e di Dimitar Peshev

Claudio Visentin intervista Gabriele Nissim su RSI - Geronimo storia

La storia

Lech Kaczynski

membro della direzione di Solidarnosc