English version | Cerca nel sito:

"Giovanni XXIII è un Giusto"

dossier della Fondazione Wallenberg

La ONG dedicata alla memoria del diplomatico svedese ha avviato presso Yad Vashem la pratica per riconoscere la qualità di Giusto a Papa Giovanni XIII, al secolo Angelo Roncalli

È da anni che il centro si dedica a questa figura di diplomatico, poi Papa, che nella sua veste di Nunzio apostolico in Bulgaria durante la Seconda guerra mondiale si prodigò per aiutare gli ebrei perseguitati. 

"Siamo fermamente convinti - recita l'introduzione al rapporto - e confidiamo che il corpo dei documenti lo proverà senza alcuna ambiguità, che poche persone meritino questo titolo tanto quanto Roncalli, che andò ben oltre il suo dovere per salvare le vittime della Shoah".


(Foto da Wikipedia)

4 luglio 2011

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

Multimedia

Intervento di Paolo Kessisoglu

per il Giorno della Memoria 2015

La storia

Domenico Amato

l'appuntato della Guardia di Finanza che fece espatriare in Svizzera gli ebrei e fu deportato