English version | Cerca nel sito:

Alan Turing sulle banconote inglesi

un grande riconoscimento, dopo anni di oblio

La banconota con Turing

La banconota con Turing

Alan Turing, padre della moderna scienza informatica che durante la Seconda guerra mondiale decifrò il codice Enigma, comparirà sulla nuova banconota da 50 sterline.

Una vita spesa tra studio e sport, quella di Turing. Fin da giovane, Alan prediligeva la teoria della relatività di Einstein e gli esperimenti chimici alle materie ordinarie. In ambito sportivo, invece, praticava con profitto il ciclismo e il canottaggio, l’alpinismo e la corsa.
Durante i suoi studi al King’s College ebbe modo di confrontarsi con la meccanica quantistica e le scienze matematiche, ottenendo il massimo dei voti e sviluppando il suo interesse per una grande sfida: dare un’intelligenza all’artificiale. 
Nel 1936 ricevette il premio Smith per la sua celebre invenzione, la Macchina di Turing.

Personalità fortemente tormentata, anche a causa di una omosessualità vissuta con estremo disagio, il suo contributo fu decisivo nel decifrare le comunicazioni tedesche durante la Seconda guerra mondiale. Nel 1938 Turing venne infatti coinvolto dall'Intelligence inglese per decrittare il codice cifrato della macchina Enigma, utilizzata dai gerarchi nazisti per comunicare con le truppe al fronte e organizzare gli attacchi militari.
Turing riuscì a costruire un perfezionamento della macchina calcolatrice Bomba, e già nel 1940 fu in grado di decifrare tutte le comunicazioni tedesche.

Condannato per omosessualità nel dopoguerra, fu costretto a scegliere tra una pena a due anni di carcere o la castrazione chimica mediante assunzione di estrogeni. Per non finire in prigione, lo scienziato optò per la seconda alternativa, ma questa gli causò una forte depressione ed effetti fisici devastanti. Il suo corpo senza vita fu trovato l’8 giugno 1954 nel suo appartamento. Accanto a lui, il suo orologio e una mela da cui era stato staccato un unico morso. La causa della morte, secondo l’autopsia, fu avvelenamento da cianuro di potassio.

La memoria di Turing fu riscattata solo a molti anni di distanza, quando il mondo venne a conoscenza del suo contributo cruciale nel combattere la Germania nazista. Il 10 dicembre 2009, il primo ministro inglese Gordon Brown rivolse le scuse ufficiali per il trattamento impietoso riservato ad Alan Turing. Nel 2017, il Parlamento britannico ha approvato la “Alan Turing Law", la legge che consente la riabilitazione postuma di coloro che in passato erano stati condannati a causa delle leggi contro l’omosessualità.

16 luglio 2019

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Il libro

Arcipelago gulag

Aleksandr Solzhenicyn

Multimedia

Urla del silenzio

di Roland Joffé (1984)

La storia

Adam Michnik

membro di Solidarnosc per la regione Masovia