English version | Cerca nel sito:

Totalitarismi

Russia, pena sospesa per Navalny

Il dissidente non andrà in carcere, ma per la Frankfurter Allgemeine si tratta di una "gioia amara": come può un regime sostenere onestamente di applicare la "clemenza" a un uomo che di fatto è un innocente?


Crimini di guerra nell'Ungheria del 1956

L’Ungheria apre le indagini a carico di un ex ufficiale coinvolto nella repressione delle proteste del 1956. Bela Biszku, ex ministro dell’Interno, è stato infatti accusato di crimini di guerra, per aver collaborato nell’uccisione di 46 civili.


Russia, manicomio per i dissidenti

Mikhail Kosenko è stato condannato a cure psichiatriche forzate con l'accusa probabilmente falsa di aver ferito un poliziotto durante un corteo. È crisi diplomatica per il fermo degli attivisti di Greenpeace il 18 settembre scorso. Mentre cresce l'odio antigay e una disegno di legge mira a punire i genitori omosessuali. 


In onore di Kazimierz, Peter e Roman

Si chiamavano così alcune delle vittime minorenni del comunismo. Un regime che subì le prime scosse a Poznán nel 1956 e di cui si studiano ancora le dinamiche dopo il crollo avvenuto nel 1989. Fotogallery all'interno. 


Suggerimenti di lettura

Le proposte di lettura di Gariwo per l'estate 2013. La storia di Jan Karski, la vita avventurosa di Limonov, il salvataggio degli ebrei da parte di Gino Bartali e le parole di un padre per insegnare al figlio a pensare con la propria testa.


Due leggi liberticide in Russia

Putin ha promulgato due provvedimenti che le associazioni per la democrazia definiscono contrari ai diritti civili e alla libertà d'espressione: il divieto di "propaganda gay" e quello di "offesa ai sentimenti religiosi dei credenti". Pene da 100 euro a 3 anni di carcere.


Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Multimedia

La Cina vista da Joyce Rohrmoser

istantanee da un Paese in crescita

La storia

Bronisław Geremek

Consigliere di Solidarność e artefice dell'ingresso della Polonia in Europa