English version | Cerca nel sito:

Guillermo Chen

attivista impegnato per la verità sulle stragi dei Maya

Guillermo Chen è il direttore della Fondazione “Nueva Esperanza” (FNE), istituzione fondata in Guatemala nel 1997 per fornire risorse educative ai giovani Maya Achi, che combattono contro l’estrema povertà delle loro famiglie e della comunità. Come difensore dei diritti umani, lavora in sinergia con Amnesty International e incoraggia i sopravvissuti dei massacri perpetrati contro la popolazione Maya a uscire dal silenzio e a presentarsi come testimoni nei processi per i crimini commessi durante la repressione degli anni Settanta e Ottanta, sotto le dittature militari di Lucas Garcia e Rios Montt. 

Il 5 marzo del 2008, lo stesso giorno in cui le vittime stavano testimoniando in tribunale, due uomini non identificati hanno sparato sei colpi di arma da fuoco contro la casa di Chen, a Rabinal, nel dipartimento di Baja Verapaz. Le organizzazioni per i diritti umani del Guatemala hanno denunciato questo atto intimidatorio come il chiaro tentativo di costringere Chen, la sua famiglia e i suoi colleghi, a rinunciare alla denuncia delle atrocità e al perseguimento dei responsabili. 

Nel febbraio 2008 FNE ha organizzato il viaggio in Spagna di una delegazione di sopravvissuti e testimoni del massacro compiuto a opera dell’esercito a Rio Negro, per consentire la loro testimonianza nel processo contro l’ex presidente del Guatemala Efrain Rios Montt e altri ex ufficiali di alto rango accusati di genocidio, crimini di guerra e crimini contro l’umanità. Alla richiesta di estradizione degli accusati avanzata dal tribunale spagnolo, la Corte Costituzionale del Guatemala ha risposto negativamente. 

Vista la totale impunità dei colpevoli di quei tragici eventi, Chen si sta adoperando affinché le istituzioni guatemalteche riconoscano le discriminazioni di cui sono state e sono tuttora vittime le popolazioni indigene.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Coraggio civile

in ogni parte del mondo

Il Comitato Foresta dei Giusti vuole far conoscere coloro che si sono battuti e si battono per difendere i perseguitati, le vittime innocenti di crimini contro l'Umanità, per salvaguardare la dignità e i diritti umani ovunque siano calpestati, per affermare la volontà di vivere in pace nella convivenza civile, per rivendicare la libertà di espressione e il dovere della verità.