Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/resistenza-al-fondamentalismo/suor-leonella-sgorbati-19704.html
Gariwo

Suor Leonella Sgorbati (1940 - 2006)

missionaria in Kenya e Somalia, per trent'anni si impegnò nella formazione di infermieri professionali

Rosa Maria Sgorbati nacque il 9 dicembre 1940 a Rezzanello di Gazzola, un piccolo borgo nei dintorni di Piacenza, dove trascorse la sua fanciullezza e adolescenza.
Nel 1950, con la famiglia, si trasferì a Sesto San Giovanni e aderì ad Azione Cattolica, condividendone ideali e impegno. Nel 1963, entrò nell’ordine delle Suore missionarie della Consolata, dove prese i voti perpetui nel 1972. Nel frattempo, suor Leonella conseguì il diploma di scienze infermieristiche, e nel 1985 divenne il più importante tutor della scuola infermieristica del Nabuk Hospital di Meru, in Kenya, dove fu trasferita. Durante questo incarico, offrì ai giovani una formazione integrale che garantì ad essi non solo professionalità, ma anche principi di vita e valori cristiani.

Nel 1993 venne eletta superiora delle consorelle della Consolata del Kenya, compito che svolse per sei anni. Nel frattempo, l’SOS, Kinderdorf International, ente che opera a favore di bambini in difficoltà, richiese all’Istituto di inviare una delle sorelle per aprire una scuola per infermieri in Somalia. Suor Leonella si rese disponibile e arrivò in quella terra ormai stremata da dieci anni di guerra e fondamentalismo. Le prime infermiere da lei formate si diplomarono nel 2006, certificate dall’Organizzazione mondiale della Sanità, in quanto la Somalia era priva di governo dal 1991.

Poiché suor Leonella desiderava formare altri tutor per la scuola d’infermiere, ritornò in Kenya, ma ebbe grosse difficoltà a rientrare a Mogadiscio, a causa delle nuove regole previste dalla Corte islamica che controllava la città e i suoi dintorni. Finalmente, il 13 settembre 2006, suor Leonella riuscì a rientrare nella capitale, ma dopo soli quattro giorni, venne uccisa con diversi colpi di arma da fuoco assieme alla sua guardia del corpo, all’esterno dell’ospedale pediatrico. I due assassini erano nascosti in un taxi da cui le spararono alla schiena. La causa di beatificazione di suor Leonella Sgorbati fu aperta il 3 agosto del 2013 e chiusa nel 2018. La cerimonia di beatificazione è avvenuta a Piacenza il 26 maggio 2018.

Il 14 marzo 2019 è stata inserita nel Giardino Virtuale del Monte Stella con questa motivazione: Religiosa ed infermiera italiana operò in Kenia e in Somalia. Fondò in Somalia la scuola di infermieri nell’ospedale retto da SOS - villaggio dei bambini, in una terra stremata da anni di guerra e fondamentalismo. Donna del dialogo, nonostante le minacce non rinunciò mai alla cura dei più deboli. Fu uccisa a Mogadiscio nel 2006 e proclamata beata nel 2018.

Segnalata da Paola Focherini

Giardini che onorano Suor Leonella Sgorbati

Trovi un albero nel Giardino Virtuale Storie del Monte Stella.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

L’enciclopedia dei Giusti - Resistenza al fondamentalismo

ciò che spinge alcuni uomini a sacrificarsi e a rischiare la vita opponendosi a chi semina terrore e uccide senza pietà è l’amore per la pluralità umana, il rifiuto di una concezione del mondo che divide gli uomini per la loro religione, cultura e nazionalità.

Filtra per:

Ci spiace, nessun Giusto corrisponde ai filtri che hai scelto.